Brand board: cos’è e perchè ti serve.

Home / Blog / Brand board: cos’è e perchè ti serve.

Cos’è una brand board e perché ti serve?

Una brand board è come una bussola che ti permette di essere coerente e riconoscibile nella tua comunicazione visual.

In sintonia con il tuo mood, sarà anche una piacevole fonte di ispirazione!

Riassume tutto ciò che devi sempre tenere presente per rendere chiara e riconoscibile la tua comunicazione: palette colori, pattern, font, valori e parole chiave, inspirations…

E’ uno strumento utilissimo, un vero “must have”!

Come già sai, avere un’identità visiva e grafica chiara e coerente è importantissimo per il nostro business!

Brand board cos'è e perchè ti serve

Ma, in pratica, cos’è e come si compone una brand board?

Generalmente è costituita da un file che può essere stampato in formato A4.

Io, se non ho richieste specifiche differenti, la propongo sempre in questo modo, perché è il più comodo da tenere sott’occhio.

Il formato A4 infatti è il più pratico da stampare (anche a casa in autonomia), è abbastanza grande per poterlo vedere bene, ma non troppo da non sapere dove metterlo. Può essere appeso vicino alla scrivania, inserito in una clipboard o in raccoglitore, piegato a metà e conservato comodamente anche in mezzo ad un’agenda.

Infine il formato digitale è comodo per avere a portata di mano, quando lavoriamo al pc, tutti i dati e le informazioni che ci servono per la nostra grafica e la nostra comunicazione.

E quindi, quali informazioni contiene una brand board?

Una brand board dovrebbe contenere:

  • Il logo (con le sue varianti)
  • La palette colori del nostro brand
  • I font
  • I valori
  • Immagini di ispirazione

Vediamo più da vicino gli elementi che costituiscono la brand board.

Logo

E’ la firma del nostro brand ed è un elemento fondamentale perché ne racchiude i valori, la mission e la personalità.

Un piccolo suggerimento: se sei all’inizio della tua attività e non hai ancora il budget necessario per farti fare il logo da un professionista, opta per qualcosa di molto semplice ed essenziale, ma riconoscibile al tempo stesso. Per esempio potrebbe essere il nome (tuo o della tua attività) scritto con un font in linea con le caratteristiche del tuo business, che ben lo rappresenti.

Ogni font ha una sua personalità: pensa ad un corsivo elegante, o ad un carattere display cicciotto e divertente, o ancora ad un sans serif pulito e minimal… Come vedi ognuno trasmette qualcosa di diverso, e può essere più o meno in sintonia con ciò che fai e perciò più o meno adatto a rappresentare il tuo brand.

In generale è comunque una buona idea inserire la realizzazione professionale del logo tra i primi investimenti da fare.

Palette colori

I colori sono un ingrediente  basilare nella costruzione della nostra identità visiva: sia per la riconoscibilità del nostro brand, sia perché trasmettono messaggi ed emozioni.

Il colore infatti è uno strumento potente.

Pensa in quanti aspetti della nostra vita lo troviamo (praticamente ovunque).

Pensa a quanti significati porta con sé, e a come influisce sui nostri stati d’animo. Il colore può essere utilizzato persino come vero e proprio rimedio per piccoli malesseri attraverso la cromoterapia.

Ecco allora che collegare determinati colori al nostro brand, lo rende più riconoscibile. E se lo facciamo in modo ragionato, questi colori ricorrenti e distintivi, veicolano già una parte del nostro messaggio. Lo fanno in modo naturale, istintivo, immediato.

Per esempio i toni del verde, facilmente ci rimanderanno ad un’idea di natura, di freschezza e spontaneità. Quindi una palette su queste tonalità potrebbe essere perfetta per prodotti green e particolarmente attenti all’ambiente.

Naturalmente gli aspetti da considerare nella creazione di una palette colori sono molteplici, così come le sfumature che possiamo scegliere. L’importante però è che, una volta individuati i colori giusti, essi siano utilizzati in modo ricorrente e consistente in tutta la nostra comunicazione (stampata, digital, video, ecc). P.S. consistente non significa “ a tonnellate”.

Siccome è importante utilizzare dei colori personali e ricorrenti, ecco che diventa fondamentale inserirli nella brand board, per avere sempre a portata di mano i relativi codici.

Dire “utilizzo il verde come colore per il mio brand” è qualcosa di molto vago e non ti permette in realtà di avere un’identità chiara. Sapere invece che il #60a45c è la tonalità rappresentativa della tua attività, ti permette di usare il colore in modo più consapevole e soprattutto ricorrente e personale. In questo modo quando andrai a creare, per esempio, la grafica per i social, saprai di utilizzare proprio questo colore, e non un qualsiasi altro “anonimo” verde.

Ovviamente la brand board (con la palette colori al suo interno) è uno strumento chiave anche se deleghi la realizzazione della tua grafica.

Chiunque realizzerà per te un post, un volantino, un pin o una locandina (o qualsiasi altra cosa), saprà esattamente quali colori utilizzare per ottenere un risultato coerente, riconoscibile, che funziona.

Se ha dei pattern personalizzati, puoi inserire anche quelli nella brand board.

Font

Come ti dicevo quando parlavamo del logo, ogni carattere ha la propria personalità e trasmette quindi qualcosa di diverso.

Perciò è utile che anche i font siano scelti ed utilizzati in modo consapevole, ragionato, ricorrente  all’interno della nostra comunicazione.

Anche loro infatti possono (e devono) essere un elemento distintivo della nostra brand identity, contribuendo a rende più chiaro il nostro messaggio e a veicolarlo meglio.

Valori

I valori dovrebbero a mio avviso essere sempre presenti in una brand board.

I valori sono la nostra stella polare. E dovrebbero quindi guidare e orientare anche il nostro business.

Avere chiari i nostri valori ed esplicitarli, ci aiuta a strutturare una comunicazione coerente, a raggiungere le persone giuste, a far crescere il nostro business in modo etico, naturale e in sintonia con noi.

Questo ci permette quindi di costruire un’attività davvero funzionale e fonte di soddisfazione anche economica, ma non solo.

Immagini di ispirazione

La dimensione visiva ha un ruolo centrale nella nostra percezione e tra i nostri sensi. Le immagine vengono processate dal nostro cervello in modo molto più rapido, rispetto, per esempio, ad un testo scritto (se vuoi approfondire ne ho parlato nel post dedicato all’identità grafica).

Per questo possiamo usare foto e immagini per rendere la nostra brand board ancora più utile.

Possiamo scegliere ed inserire immagini che ci aiutano a tenere presenti i valori del nostro brand, o la sua mission, o il target a cui ci rivolgiamo, o ancora foto che ci trasmettono ispirazione e motivazione…

L’importante è che le immagini scelte siano in linea con i colori della nostra palette.

Infatti la brand board ha lo scopo di guidarci nel comunicare in modo coerente, nel rispettare l’identità visiva del nostro brand e, quindi, di trasportarci idealmente in quel mondo di valori e atmosfere che sostengono il nostro business e che vogliamo trasmettere e condividere.

Il tuo business ha una brand board?

Se la risposta è sì, fantastico!

[ Ricordati comunque che il nostro business cresce (e cambia) con noi. Quindi ogni tanto, anche la brand board può aver bisogno di qualche ritocco, modifica, o di essere proprio ripensata. ]

Se la risposta è no… non preoccuparti, puoi subito rimediare.

La creazione della brand board personalizzata è uno dei servizi che offro, e la propongo ad un prezzo contenuto. Perchè (anche se c’è dietro tanto lavoro) penso sia davvero un elemento base per qualsiasi attività e quindi mi piace cercare di renderla il più possibile accessibile.

Contattami per richiedere la tua brand board!

Se invece ti piacerebbe creare la brand board tu stessa, puoi farlo con “Shift your graphic“. Un corso online che ti guida passo passo nella realizzazione della grafica per il tuo business.

P.S.:

Sei già iscritta alla newsletter?

La newsletter arriva nella tua casella mail con spunti interessanti, freebies e risorse riservate (non troppo spesso, perchè non mi piace essere invadente).

Spoiler: la mail di benvenuto contiene un regalo: il workbook “Parti, o riparti, con il tuo brand”. Una road map che ti aiuta ad intraprendere un fantastico viaggio con il tuo business (e un ottimo punto di partenza per la tua brand board).

Se vuoi iscriverti alla newsletter, ecco è il link! https://bit.ly/free-workbook-brand

Questo post sulla brand board ti è stato utile? Salvalo e condividilo! Per esempio su Pintereset!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *